Skip to content

Citando…Baricco

17 agosto 2010

Mi sono capitate sotto gli occhi queste frasi e…sono rimaste impresse nella mia mente.

Le metto qui…così potrò averle sempre sotto gli occhi quando un domani la mia memoria mi tradirà.

Non è che la vita vada come tu te la immagini. Fa la sua strada. E tu la tua. Io non è che volevo essere felice, questo no. Volevo… salvarmi, ecco: salvarmi. Ma ho capito tardi da che parte bisognava andare: dalla parte dei desideri. Uno si aspetta che siano altre cose a salvare la gente: il dovere, l’onestà, essere buoni, essere giusti. No. Sono i desideri che salvano. Sono l’unica cosa vera. Tu stai con loro, e ti salverai. Però troppo tardi l’ho capito. Se le dai tempo, alla vita, lei si rigira in un modo strano, inesorabile: e tu ti accorgi che a quel punto non puoi desiderare qualcosa senza farti del male. È lì che salta tutto, non c’è verso di scappare, più ti agiti più si ingarbuglia la rete, più ti ribelli più ti ferisci. Non se ne esce. Quando era troppo tardi, io ho iniziato a desiderare. Con tutta la forza che avevo. Mi sono fatto tanto di quel male che tu non puoi nemmeno immaginare.

Succede. Uno si fa dei sogni, roba sua, intima, e poi la vita non ci sta a giocarci insieme, e te li smonta, un attimo, una frase, e tutto si disfa. Succede. Mica per altro che vivere è un mestiere gramo. Tocca rassegnarsi. Non ha gratitudine, la vita, se capite cosa voglio dire.

Uno si costruisce grandi storie, questo il fatto, e può andare avanti anni a crederci, non importa quanto pazze sono, e inverosimili, se le porta addosso, e basta. Si è anche felici, di cose del genere. Felici. E potrebbe non finire mai. Poi, un giorno, succede che si rompe qualcosa, nel cuore del gran marchingegno fantastico, tac, senza nessuna ragione, si rompe d’improvviso e tu rimani lì, senza capire come mai tutta quella favolosa storia non ce l’hai più addosso, ma davanti, come fosse la follia di un altro, e quell’altro sei tu. Tac. Alle volte basta un niente. Anche solo una domanda che affiora. Basta quello.

A. Baricco

Annunci
5 commenti leave one →
  1. elena1985 permalink
    18 agosto 2010 10:30 am

    belle frasi Sel … le ho riportate nel mio blog (spero non ti sia di problema)ovviamente citandoti ^_^

    • 18 agosto 2010 12:18 pm

      Figurati Elena, nessun problema, anzi.
      :) Queste frasi sono splendide…

  2. Massimo de petris permalink
    19 agosto 2010 3:40 am

    barrico parla di desideri. Spesso confondiamo quel desideriamo con quel che e’ giusto avere.
    Meglio soli che mal accompagnati , che si parli di una relazione, o di una vita travagliata, non siamo obbligati a seguire un sentiero standard..possiamo addentrarci dentro la foresta ,chissa’, forse e’ la via piu corta.
    Liberissimi di usare tutta la nostra vita come piu’ ci piace in teoria.

    Ma siamo capaci di questo o siamo schiavi di un futuro che ci vogliamo organizzare a tutti i costi?

  3. sabby permalink
    26 agosto 2010 4:32 pm

    conosco poco baricco ma trovo belle queste riflessioni,
    il desiderio è ciò che ci mantiene viva la fiamma nel cuore, di qualunque natura sia
    ciao è stato un piacere scoprire il tuo blog!!!

Trackbacks

  1. Citando di nuovo .. Baricco « Elena1985's Weblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: