Skip to content

Amicizie: da virtuali a reali!

1 ottobre 2008

La prima volta che ti colleghi a internet i più grandicelli (genitori inclusi) ti dicono “Mi raccomando, stai attento e cerca di non conoscere nessuno che è pericoloso”. Ma solitamente non ne sanno molto, non sanno cosa sia realmente una chat, un social network, un blog, un forum.

Per quanto mi riguarda sono sempre stata scettica riguardo alle amicizie che si formano online. Ho sempre pensato che una “chattata” non potesse mai trasformarsi in qualcosa di più serio, ma invece con immenso piacere, mi sono dovuta ricredere.

E da circa 2 anni che frequento un forum, mi sono iscritta per puro caso, “trascinata” da amici e dalla curiosità, poi piano piano ho iniziato a scrivere con più frequenza, esprimendo il mio parere e leggendo quello degli altri (sono pure moderatrice ora!). Poco alla volta ho conosciuto meglio alcune persone, soprattutto una ragazza e… ammettiamocelo, tra donne le amicizie sono molto difficili, figuriamoci se online.

Con la scusa dei raduni, al quale ho partecipato inizialmente senza paura perché con me c’erano degli amici che abitano nel mio stesso paese, ho conosciuto personalmente coloro che si celavano dietro quei fantasiosi nick. Con alcuni, con mia totale sorpresa, ho stretto forti amicizie, li sento spesso, ci scriviamo e qualche volta ci si vede. Un esempio? Al concerto di Ligabue sono andata si con un’amica, ma a Verona ho ritrovato persone che frequentano spesso il forum e mi hanno mostrato la città. Li avevo già visti un paio di volte e spesso via msn li sento, ma sinceramente nella realtà sono ancora meglio: persone splendide e dotati di grande ospitalità e gentilezza. Quando racconto a qualcuno come li ho conosciuti, alcuni mi guardano in maniera strana e sinceramente li capisco, un tempo avrei fatto pure io così.
Quando ci sei dentro però è tutto diverso, nasce tutto per caso, per scambi di opinioni, per curiosità reciproca e per la voglia di chiacchierare e conoscere l’altro/a più a fondo.  Cavolo a volte l’apparenza inganna e sono felice di non essermi fatta ingannare troppo.
Ogni volta che ci ripenso mi fa effetto pensare che tutto sia nato in rete, ma c’è da sottolineare che tutto è diventato reale. Niente soli nick e parole, bensì volti, sguardi, sorrisi, gesti, caratteri, nomi, insomma PERSONE!
Quando si chatta si conosce un nick, quando si incontra qualcuno si impara a conoscere una persona e questo è l’importante. Non è a mio avviso fondamentale dove ci si conosce, ma come lo si fa.
Sono felice di averlo fatto nella maniera più giusta: conoscendo queste persone dal vivo.

Oltre al forum ci sono state altre occasioni in cui ho conosciuto persone per chat (quando ero più piccola era in voga c6), pochissime sono ancora presenti nella mia vita e sono diventati amicizie reali, altre si sono rivelate nuvole di fumo, fumo virtuale.

Chi legge saprà ben riconoscersi e e questo mio piccolo post lo dedico a loro!
A tutti gli altri invece consiglio vivamente di non fermarsi solo alle apparenze, di non giudicare giusto o sbagliato una cosa quando non la si conosce affatto. Si prova, con la dovuta attenzione e poi si valuta se piacevole o meno.

Buona chattata allora :) !

Annunci
9 commenti leave one →
  1. 2 ottobre 2008 11:15 am

    Mah ho conosciuto diverse persone online, con alcune (pochissime) sono anche uscita dal vivo o li ho semplicemente incontrati dal vivo, ma è sempre rimasta una cosa molto blanda… quelli che abitano lontano, vabbè li vedi una o due volte in qualche occasione particolare e poi finisce lì o si torna al caro e vecchio myspace o msn… quelli che abitano vicino, o sono troppo grandi per uscirci regolarmente, o non ti trovi benissimo (perchè una persona conosciuta in chat, la conosci davvero poco), o sono tipi strani o non hai mai occasione di vederti… insomma io penso che le amicizie siano più forti se nate dal vivo, credo poco nella chat e credo poco nella virtualità…

  2. 2 ottobre 2008 11:23 am

    Sinceramente lo credevo anche io tempo fa, poi mi sono dovuta ricredere.
    Ci sono amicizie nate dal vivo che sono solo diventate amicizie di “comodo”, personalmente non le sopporto e mi fanno tristezza!
    Altre che mi hanno deluso molto, altre ancora invece sono rimaste.
    Quelle nate dalla rete e consolidatesi nella realtà, ma si contano nelle dita di una mano sia ben chiaro, mi stanno danno molte soddisfazioni.
    Nella realtà…si conoscono le persone anche in discoteca e nei pub, è diverso?E’ + vero??? Ok, la si vede dal vivo ma a volte l’apparenza inganna…insomma non si può mai dire!
    Per me, e qui ripeto il concetto nel post, non ha importanza dove si conosce qualcuno ma come si sviluppa il rapporto d’amicizia e se diventa più vero e reale.

  3. erika permalink
    2 ottobre 2008 9:04 pm

    ho conosciuto molte persone attraverso le chat,inizialmente lo facevo per gioko ,sicura non mi sarebbe mai venuto in mente di incontrare nessuno.. o cmq ke non avrei mai preso sul serio amicizie nate virtualmente..finkè non ho incontrato un ragazzo in grado non solo di essere un vero e sincero amiko ma capace anke di prendermi sentimentalmente..ora ci credo..oviamente sono quanto piu posso diffidente,so ke vivere esperienze di questo tipo è cosa rara,ma credo nella possibilita di fare incontri ke valgono..

  4. 3 ottobre 2008 1:45 pm

    Strano post, quello di Silvia: di solito è diffidente e chiusa come una pantegana stitica ma poi frequenta le chat… mah! Valla a capire!

    Comunque io ho conosciuto due ragazze tramite lettere/mail e compagnia bella ma sinceramente non è stato un granché (vuoi per la distanza vuoi per varie difficoltà) : la donna conosciuta tramite amici o all’università rimane la cosa migliore, così puoi vederla di persona e capire subito se siete in sintonia o no!

    Di persona si ride, si scherza, vedi come si muove… Insomma capisci il suo modo di vivere, entri nel suo mondo e provi, con lei, a costruire una piccola casetta (prima dell’amicizia, poi si vedrà ;-) ).

    Chat ok ma dal vivo… ;-)
    Marco

  5. 3 ottobre 2008 3:58 pm

    Farò finta di non aver letto la prima riga Cobain.
    Io non è che frequento le chat, quando ero più piccolina ero su c6, ma ora solo msn e solo con persone che conosco.
    Frequento un forum che è diverso da una chat.
    Da una parte però hai ragione, io non do’ subito molta confidenza, ma poi mi sblocco. Sono estroversa e amo chiaccherare, ovvio che la persona deve essere un minimo interessante se no…niente!
    Comunque come ho scritto più e più volte ho detto che è molto importante il conoscersi dal vivo, anche se l’amicizia è nata in rete.

  6. 3 ottobre 2008 5:15 pm

    Il mondo digitale è informazione, musica, cultura, dialogo, stupidaggini, video, politica, attualità, problemi sociali, e altre milioni di cose. Tutto questo insieme di cose, che per chi non ha esperienza o contatto con il web sembra tutto così “distante e surreale”, in realtà è parte integrante della nostra vita. Cambiano i modi, gli usi e i costumi, il linguaggio e perfino l’immagine della persona, ma dietro ad una chat, dietro ad un monitor o una webcam, ci sono sempre delle persone reali. Io in una decina d’anni circa, ho conosciuto migliaia di persone. Con alcune di loro ho visto film, con altre ho condiviso la mia storia, con altre sono uscito a cena, con altre ancora anche dopo-cena :) e via via tantissime esperienze. Il web, come le chat, è solo uno strumento. Sono le persone che fanno al differenza, SEMPRE.

    Spesso ho conosciuto ragazze che poi per incontrare un “tipo” conosciuto in rete hanno nascosto la cosa ad amici, parenti, ecc. Di fatto l’attrazione e la curiosità invoglia ad incontrarsi e a vedere se una persona è realmente ciò che uno si immagina (non lo è MAI), ma se qualcuno sente il bisogno di nasconderlo, allora non ha capito cos’è la rete e come va usata. Non è una fuga dalla realtà, è semplicemente un sistema di comunicazione differente nel quale le persone si incontrano. Punto.

    Poi gli individui, nella realtà, sono sempre e comunque differenti. Una persona falsa sul web, lo sarà anche nella realtà. Il segreto sta nel non farsi troppe aspettative e cercare sempre di dare un peso rilevante agli incontri reali piuttosto che a quelli digitali.

    Poi il discorso è molto ampio e potrei trattarlo a lungo. Comunque, bell’articolo!

    P.S. il nome del mio blog nel tuo blogroll ha una \ di troppo :)

  7. 4 ottobre 2008 7:40 am

    La differenza la fanno le persone: ho conosciuto persone stupende, dolci, sensibili e molto carine che mi hanno regalato momenti unici (escludendo le due di cui sopra).

    L’importante, secondo me, a prescindere dal fatto che la ragazza si sia conosciuta tramite la tastiera o realmente, è non urlare gatto fino a quando non ce l’hai nel sacco: la più piccola piccolezza può costarti la serata. La prova in questo articolo (con tanto di video) http://cobain86.wordpress.com/2008/10/03/serate-indimenticabili/ .

    Buone risate
    Marco

    moderazione: Marco, ho moderato la tua prima parte perchè piuttosto sgradevole. Non voglio battibecchi qui sul blog e quindi cerchiamo di rimanere in topic. Commenti personali volti ad offendere persone (e solitamente sono molto auto-ironica) a me non piacciono. Nemmeno le allusioni. La prima risposta è passata e ok, ci ho riso su. Poi però stop. Spero tu possa capire. Silvia

  8. Manu permalink
    5 ottobre 2008 10:40 pm

    Sono io l’amica di Verona con cui sei andata al concerto di Ligabue…yahoooo, mi hai nominata sul tuo blog, che bello!

    Il tuo post riflette al 100% il mio modo di vedere la realtà virtuale fatta di blog, forum, MSN & co: dubbio, paura di affezionarsi e poi rimanere delusi dalla realtà, ma in fondo una grande contentezza nel vedere che a volte dietro ad uno schermo c’è qualcuno di non molto diverso da noi.

  9. Daniele permalink
    6 ottobre 2008 3:57 pm

    Colpevole.

    Colpevolissimo.

    Sono ormai 10 anni che vivo in provincia di internet, e divido il mondo in due, quelli che mi chiamano Mad, e quelli che mi chiamano Spad.

    Quelli che mi chiamano Mad, sono quelli che ho conosciuto inizialmente online. Quelli che mi chiamano Spad invece, dal vivo.

    Tutte le mie morose mi hanno sempre chiamato (prima di passare a Daniele o Dani) Mad.

    Tirate voi le somme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: